Una serata-evento, in occasione del trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, per ricordare l’avvenimento simbolico che ha segnato la fine del comunismo in Europa e concluso il cosiddetto “secolo breve”.

ore 19.00:
NON DICIAMOCI DUNQUE ADDIO
dialogo fra Vittorio Vidali e Tina Modotti

regia di Igor Pison
con Alessandro Mizzi e Giustina Testa
testi di Vittorio Vidali gentilmente concessi dall’Istituto Livio Saranz
Composto a pochi anni dalla morte avvenuta nel 1983, alla vigilia della crisi finale dei sistemi comunisti che cambiò il volto dell’Europa e chiuse il sipario sulla Guerra fredda, il testo di Vidali racchiude una riflessione sul senso della militanza rivoluzionaria intonata alle corde della disillusione e del rimpianto. Un dialogo immaginario con Tina Modotti, a lungo sua compagna di vita e di lotta prima di diventare il mito della fotografia celebrato ovunque nel mondo, rappresenta per Vidali l’inaspettata ed estrema occasione per ripercorrere le stagioni di una relazione tormentata, vissuta in precario equilibrio tra politica e sentimento: dal Messico delle avanguardie artistiche e pittoriche, dove Vittorio e Tina si conobbero nella pienezza dei loro trent’anni, alla Spagna lacerata della guerra civile, sempre in fuga dalla repressione poliziesca ma anche dagli intrighi e dai sospetti del terrore staliniano. A essere scandagliati con cruda sincerità sono i silenzi e le incomprensioni di una storia d’amore incompiuta, metafora di un’esistenza trascorsa all’inseguimento di una promessa mancata, un’utopia di liberazione finita in cenere dalla quale il comandante Carlos prende malinconico e definitivo congedo.

Al termine dello spettacolo:
IL 1989 E LA FINE DELLE ILLUSIONI
una lezione magistrale dello storico Marcello Flores
Che il Novecento possa trovare una chiave interpretativa di elezione nella parabola fallimentare del comunismo e nell’impatto che esso produsse sulle dinamiche globali dalla Rivoluzione d’Ottobre al crollo del Muro di Berlino, è un’intuizione da tempo al centro dei ragionamenti degli storici. Marcello Flores, autore di studi illuminanti sul Partito comunista italiano e sul mito sovietico, partirà da qui per passare in rassegna una storia di speranze e di illusioni che coinvolse milioni di persone nel mondo, segnandone radicalmente l’orizzonte politico ed esistenziale.

organizzazione: Bonawentura e Irsrec Fvg

Ingresso € 10,00, riduzioni soci, convenzioni e under 30 € 8,00. Prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00.www.vivaticket.it

 

Leggi di più

Acquista ora il tuo biglietto!

19
martedì
novembre
ore 19:00
Biglietti
Inizio Prevendita
Ingresso € 10,00, riduzioni soci, convenzioni e under 30 € 8,00. Prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00