ore 18.00:
ALIENTO
di Ulises Fierro – Messico, 2018, 17’
EPHEMERA
di Dave Mai – Canada, 2018, 12’
ASCENDING AFGHANISTAN: RISING WOMEN
di Erik Osterholm – Stati Uniti, 2016, 50’

ore 20.30:
SKIER VS DRONE
di Mike Douglas – Canada, Stati Uniti, 2018, 4’
STRUKTUR – DIE SKISPUR IN DER KULTURLANDSCHAFT
di Hanno Mackowitz – Austria, 2017, 12’
ICE AND PALMS
di J. Mesle, M. Kroneck, P. Becker, J. Müller – Germania, 2018, 30’
QUEEN MAUD LAND
di Cedar Wright, Taylor Keating – Stati Uniti, 2018, 27’
AARON DUROGATI – PLAYING WITH THE INVISIBLE
di Damiano Levati, Matteo Vettorel – Italia, 2018, 30’

ore 18.00:
ALIENTO
di Ulises Fierro
Messico, 2018, 17’
Paura, respirazione, movimento, presenza: il film osserva Margarita Cardoso nella sua scalata di una delle più belle e tecnicamente difficili vie di arrampicata sportiva a Los Dinamos, Città del Messico. 
EPHEMERA
di Dave Mai
Canada, 2018, 12’
Quando si pensa all’arrampicata su ghiaccio, la soleggiata Okanagan Valley nel British Columbia canadese è forse uno degli ultimi posti che possono venire in mente. L’ice climbing si caratterizza allo stesso tempo per forza e delicatezza, le persone che lo praticano sono resistenti e determinate. Anche se qui le cascate di ghiaccio sono inaffidabili, oltre che scarse ed effimere a causa dei miti inverni dell’Okanagan, ci sono… dipende tutto da quanto si voglia trovarle.
ASCENDING AFGHANISTAN: RISING WOMEN
di Erik Osterholm
Stati Uniti, 2016, 50’
In un paese in cui i diritti delle donne sono gravemente oppressi, un gruppo di giovani donne si prepara a fare l’impensabile. Tredici ragazze della prima squadra femminile di alpinismo afgano si allenano per scalare il Monte Noshaq, la vetta più alta del paese. La spedizione è resa difficile dall’altitudine, il malessere e gli infortuni. Ma le donne perseverano, determinate a sentire la libertà di salire in cima. Queste donne dimostrano che servire il proprio paese può significare sfidare i suoi soffocanti ruoli e stereotipi di genere e giurano di conquistare le montagne o di morire provandoci.

ore 20.30:

SKIER VS DRONE
di Mike Douglas
Canada, Stati Uniti, 2018, 4’
Lo sciatore professionista Victor Muffat-Jeandet, vincitore della Medaglia di Bronzo alle Olimpiadi del 2018, affronta Jordan Temkin, due volte campione del mondo di Drone Racing, in una gara di slalom gigante per determinare chi, tra uomo e macchina, sia il più veloce.
STRUKTUR – DIE SKISPUR IN DER KULTURLANDSCHAFT
di Hanno Mackowitz
Austria, 2017,  12’
Per due anni il regista Hanno Mackowitz ha girato assieme a Lorraine Huber, campionessa mondiale di sci freeride nel 2017 e una delle più forti sciatrici al mondo. Il risultato è un film incentrato sul progressivo impatto dell’uomo e delle sue strutture sulla natura, a partire dall’esempio di Arlberg, il più grande comprensorio sciistico dell’Austria e uno dei più imponenti al mondo. Lorraine scolpisce le sue curve con perfezione, ritratta con un linguaggio dal forte effetto visivo.
ICE AND PALMS
di J. Mesle, M. Kroneck, P. Becker, J. Müller
Germania, 2018, 30’
Jochen Mesle e Max Kroneck non sono freeskier di tutti i giorni. Essi hanno realizzato il loro sogno di una vita, ovvero il loro tour sugli sci finora più straordinario. In sole cinque settimane i due amici hanno viaggiato in bicicletta dalla Germania, attraverso le Alpi occidentali fino al Mediterraneo, sciando le montagne più belle lungo la strada. Sono andati alla ricerca di discese incontaminate che li hanno messi a dura prova. Inoltre hanno percorso tutto il tragitto con gli sci legati sulle loro bici o le bici legate sui loro zaini. I due avevano già girato il mondo, ma negli ultimi anni l’idea di “Ice & Palms“ è cresciuta nella loro mente: un’avventura sugli sci che era iniziata proprio sulla soglia di casa. 5 settimane, 1.800 km, circa 35.000 metri verticali e un sogno.
QUEEN MAUD LAND
di Cedar Wright, Taylor Keating
Stati Uniti, 2018, 27’
L’Antartide è fredda, ostile, remota, incredibilmente bella e, proprio per queste caratteristiche, è  una meta perfetta per le spedizioni. Questo è ciò che spinge una squadra di alpinisti per tre settimane nella Queen Maud Land, una catena di guglie di roccia che spicca fuori dalla distesa innevata del continente ghiacciato. Alex Honnold, Conrad Anker, Jimmy Chin e gli altri si avventurano su queste guglie, dove si imbattono in enormi crepacci, rocce friabili, obiettivi in stile big wall e temperature glaciali.
AARON DUROGATI – PLAYING WITH THE INVISIBLE
di Damiano Levati, Matteo Vettorel
Italia, 2018, 30’
Alcune cose non possono essere evitate, l’importante è avere la capacità di rimettere insieme i pezzi e continuare. Ogni odissea ha bisogno del suo mare: è nella solitudine luminosa dell’autunno nelle Dolomiti che Aaron Durogati, formidabile pilota e autentico esteta del volo, affronta il suo personale viaggio per imparare a rialzarsi. Una storia intima e potente sulla fragilità e la resilienza umana, per riscoprire il volo come gesto puro e autentica espressione di sé.

organizzazione: Associazione Monte Analogo in collaborazione con Bonawentura

Ingresso € 7,00, ridotti soci CAI-SPDT € 6,00

Leggi di più

Acquista ora il tuo biglietto!

04
martedì
febbraio
ore 18:00
Biglietti
Inizio Prevendita
Ingresso € 7,00, ridotti soci CAI-SPDT € 6,00

Altri spettacoli che potrebbero interessarti