reading teatrale con Alessandro Mizzi
accompagnamento musicale Agnese Accurso violino
drammaturgia Stefano Dongetti
regia Sabrina Morena
produzione e organizzazione Bonawentura

Il 2 luglio 1970 moriva a Trieste Osiride Brovedani, benefattore e filantropo. Noto come “el signor Fissan” per aver creato l’omonimo stabilimento industriale in città, ha vissuto l’esperienza tragica della deportazione nei campi di concentramento nazisti prima di tornare in patria e diventare esempio di imprenditorialità illuminata ma soprattutto di altruismo. Lo ricorderemo con un reading delle pagine più toccanti del diario della prigionia “Da Buchenwald a Belsen”.
Le letture di Alessandro Mizzi, sottolineate dal violino di Agnese Accurso, accompagneranno in un viaggio nell’interiorità del deportato verso la liberazione dell’uomo.

Lo spettacolo dura 30 minuti, al termine dei quali sarà possibile visitare il museo.
 
Ingresso libero. Sono disponibili solo 15 posti per ciascuno dei due appuntamenti, la prenotazione è obbligatoria: museo@fondazionebrovedani.it, tel. 366/6766799 (no sms), indicare l’orario prescelto.

Leggi di più