ore 18.30:
aperitivo in musica

ore 19.00:
LOVE, CECIL
regia di Lisa Immordino Vreeland. USA, 2017, 98’
v.o. inglese con sottotitoli italiani

ore 21.00:
ROBERT FRANK – DON’T BLINK
regia di Laura Israel; con Robert Frank, June Leaf. Canada/Francia/USA, 2015, 82’
v.o.inglese con sottotitoli italiani

LOVE, CECIL
regia di Lisa Immordino Vreeland
USA, 2017, 98’
v.o. inglese con sottotitoli italiani
Il premio Oscar Cecil Beaton, noto per aver creato gli abiti per film celebri quali Gigi (1958) e My Fair Lady (1964), è stato anche fotografo, designer teatrale, scenografo per la televi-sione e il cinema. Nato a Londra nel 1904 studia storia e architettura all’università di Cambridge. Un artista a tutti gli effetti che, nel corso del ventesimo secolo, ha subito l’influenza dei diversi periodi di sconvolgimento artistico e sociale. Pioniere della fotografia ritrattistica, a quasi quarant’anni dalla sua morte (1980), infatti, nessun esteta si è mai avvicinato a tal punto alla sua arte da poter essere paragonato al grande Beaton.
Guidati dalla voce di Rupert Everett e ravvivato da vividi brani della stessa prosa di Bea-ton, la sua lunga carriera viene percorsa tra interviste, filmati d’archivio e contributi dei suoi collaboratori. Una vita che attraverso il suo lavoro ha saputo documentare la Seconda Guerra Mondiale manca la quotidianità della Regina Elisabetta, incarnando gli scismi politici e culturali del XX secolo.

ROBERT FRANK – DON’T BLINK
regia di Laura Israel; con Robert Frank, June Leaf
Canada/Francia/USA, 2015, 82’
v.o.inglese con sottotitoli italiani
Robert Frank incredibilmente noto è il più innovativo fotografo americano; regista icono-clasta di Pull My Daisy e Cocksucker Blues, un difficile (quasi impossibile) soggetto per un’intervista; un uomo che ha sempre rifiutato ricchezza e celebrità; un artista le cui sim-patie erano per chi ha sempre lottato, che provava diffidenza per chi era schiavo delle proprie regole. È stato un padre per una figlia, Andrea, e un figlio, Pablo, morti giovani. Il suo lavoro è emotivo e impulsivo.
La regista Laura Israel descrive splendidamente Frank, emigrato negli Stati Uniti dalla Svizzera negli anni ’40, come un inquieto artista di ricerca spingendosi oltre i confini del documentario, sperimentandone le forme narrative più tradizionali.
I fan saranno sconvolti dell’accesso senza precedenti all’irrefrenabile irascibilità di Frank, dall’energia e dall’umorismo irriverente di questo film.
Un omaggio all’uomo che ha rivoluzionato per sempre la fotografia raccontando The Americans nell’omomino libro di culto degli anni ’50, a poco tempo dalla sua scomparsa (10 settembre), rivolto anche a tutti coloro che non conoscono o che ancora non amano il lavoro di Robert Frank.

organizzazione: Bonawentura

Ingresso a proiezione € 5,00; ingresso alla serata € 8,00

Leggi di più

Acquista ora il tuo biglietto!

30
lunedì
dicembre
ore 18:30
Biglietti
Inizio Prevendita
Ingresso a proiezione € 5,00; ingresso alla serata € 8,00