un film di Sabrina Morena
con Ariella Reggio, Lučka Počkaj, Elena Husu, Giustina Testa, Marzia Postogna
prodotto da Marta Zaccaron e Ida Weiss
una produzione Quasar Multimedia in co-produzione con Bela Film e RTV Slovenia

fotografia Radovan Čok
montaggio Giorgio Milocco
suono Havir Gergolet
musiche Francesco Morosini
post-produzione audio Julij Zornik
con la partecipazione e la consulenza scientifica di Marta Verginella e Tullia Catalan
e con Xenia Majovski, Milena Markič, Sabrina Morena, Emily Menguzzato, Mia Mathee

Realizzato in collaborazione con Fondo per l’Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia, Friuli Venezia Giulia Film Commission, MIBACT e con il supporto di Fondazione Museo Storico del Trentino e Bonawentura

Cinque attrici e la loro regista preparano uno spettacolo teatrale in cui mettono in scena i destini emblematici di cinque donne che hanno vissuto a cavallo della prima guerra mondiale, andando in cerca delle loro tracce sul territorio e ricostruendo sul palcoscenico le emozioni e i sentimenti espressi nei loro diari, lettere e saggi.
Cinque destini sui quali ha soffiato il vento della Storia scompaginando i progetti di vita e costringendo a scelte obbligate. Cinque donne diverse che si specchiano le une nelle altre ricreando pensieri ed emozioni di un periodo in cui si rompevano gli equilibri e cambiavano i confini in Europa.
Un gioco di scatole cinesi in cui i diversi piani del presente e del passato si intrecciano, che vuole essere una riflessione sulla pace e sulla guerra, sulla ricerca dell’equilibrio, sulla fragilità e la grandezza dell’Europa.

organizzazione: Quasar Multimedia in collaborazione con Bonawentura

Ingresso libero

 

Leggi di più