L’attesa per un nuovo disco dei Massimo Volume è decisamente alta: è appena stata annunciata dalla band l’uscita di Il Nuotatore, un nuovo album per 42 Records, cui seguirà, prima volta per loro, un tour nei teatri a cura di DNA concerti.
Sono passati più di cinque anni da “Aspettando i barbari”, sesto album in studio per la band uscito nell’ottobre del 2013 per La Tempesta e questo nuovo lavoro è stato realizzato per la prima volta “in trio” dal nucleo storico della band (Emidio Clementi, Egle Sommacal e Vittoria Burattini).

Il Nuotatore, prodotto da Giacomo Fiorenza, è stato realizzato solo con voce basso, batteria e tante chitarre, senza l’ausilio dell’elettronica, per presentare i Massimo Volume “nella forma più pura, pura come l’acqua in cui Il nuotatore (come l’omonimo racconto di John Cheever) sguazza e che caratterizza sia dal punto di vista concettuale che testuale l’intero disco.
Un elemento indomabile capace di travolgere tutto quello che trova, ma anche come sostegno  che ci permette di restare a galla in questo mare densissimo che chiamiamo vita. Il Nuotatore è un disco pieno di storie e di personaggi, ben rappresentato dalla spiaggia affollata ritratta in copertina da Luciano Leonotti, abilmente manomessa da Marcello Petruzzi, e che mostra una folla di solitudini ben assortite. Un racconto diviso in nove tracce e che mischia l’auto-biografismo alla narrazione pura, passato e presente, il tempo e lo spazio”.

I Massimo Volume sono una colonna della musica italiana. Una vera e propria leggenda. Si sono formati nel 1991 a Bologna e hanno all’attivo sei dischi: Stanze (Underground records, ’93); Lungo i bordi (Wea, ’95); Da qui (Mescal, ’97); Club Privé (Mescal, ’99); la colonna sonora sonora del film Almost blue (Cecchi Gori 2001) di Alex Infascelli e il live Bologna nov. 2008 (Mescal, 2009), Cattive Abitudini (LA Tempesta, 2010), Aspettando i barbari (La Tempesta, 2013). Nel 2008 per il Museo del cinema di Torino hanno rimusicato il film La caduta di casa Usher di Jean Epstein più volte,  in seguito, portato anche in tour.
I Massimo Volume hanno attraversato gli anni diventando nel tempo un riferimento essenziale nel panorama musicale italiano: la loro reunion nel 2008, dopo lo scioglimento nel 2002, era stata salutata dai fan con entusiasmo, e la notizia del loro settimo album è davvero una bella sorpresa, anche se i più informati sapevano che la band era al lavoro.

organizzazione: Bonawentura

Ingresso € 18,00, ridotto prevendita fino al 31/03/2019 € 15,00. Prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00

Leggi di più