SPETTACOLO RINVIATO A DATA DA DESTINARSI

Avvisiamo gli spettatori che, in ottemperanza a quanto disposto del decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri allo scopo di “contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, sull’intero territorio nazionale”,  ad oggi non siamo ancora in grado di assicurare nuove date per tutti gli spettacoli annullati, ad eccezione degli spettacoli della rassegna Note in Caffè e dei concerti di Vinicio Capossela  (date  in via di definizione).  Per tutti gli altri spettacoli dal 08/03/2020 al 08/05/2020 abbiamo preferito dare la possibilità a coloro che hanno acquistato il biglietto di chiedere un rimborso attraverso il rilascio di un voucher con validità un anno e usufruibile  per tuti gli spettacoli organizzati da Bonawentura nella stagione 2020/21..  Il voucher può essere richiesto da oggi al 27/05/2020 (eventuali proroghe indicate dal Governo verranno tempestivamente comunicate) direttamente sulla piattaforma http://www.vivaticket.com (anche per coloro che hanno acquistato il biglietto presso altri punti vendita o presso la biglietteria del Teatro Miela). Richiesta voucher: https://bit.ly/2L6vJ0t

 

con Maria Giulia Campioli, Lucia Linda, Claudio Mariotti
regia Giulietta De Bernardi
produzione teatroalquadrato 2018 in collaborazione con Scarlattine Teatro/Campsirago Residenza

Una partenza,
una separazione,
l’approdo in un luogo sconosciuto.
Bloccati in una terra di mezzo, due personaggi aspettano di poter proseguire il loro cammino. Non possono andare dove vorrebbero perché una figura imprecisata, un’ombra, che appare sotto diverse forme, portatrice di una lingua sconosciuta, intima loro l’alt!
È così che il tempo dell’attesa diventa gioco, ricordo, nostalgia, ma anche desiderio, progetto, conoscenza.Un racconto metaforico al di là del tempo e della geografia dove il tema della migrazione si trasfigura nel viaggio della vita. Una fiaba di atmosfera ed emozione, dove il teatro d’attore incontra il linguaggio delle ombre.
Il senso di vuoto e inadeguatezza che ci prende in un luogo sconosciuto; il dubbio davanti alla scelta se adeguarsi e assecondare la nuova realtà o se restare fedeli a sé stessi e al proprio modo di essere; l’importanza delle relazioni umane e affettive per superare le difficoltà della vita e quelle che sono, a volte, le fredde rigidità delle regole.
“uno spettacolo intimo, poetico, rarefatto, che ha bisogno di un pubblico attento e capace di recepire tutte le variegate emozioni che propone (…) lieve e suggestivo, per nulla finalmente intriso di retorica, sul viaggio e sulla possibilità di ogni essere umano di ricostruirsi la vita in terra straniera”
(Mario Bianchi, www.eolo-ragazzi.it)

Spettacolo adatto ai  bambini dai 3 ai 10 anni

organizzazione: Bonawentura in collaborazione con La Luna al Guinzaglio

Ingresso adulti € 7,00, bambini € 5,00, adulto accompagnatore € 5,00. Prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00

 

Leggi di più