Musica

Miela Music-Live

BAB L’BLUZ

BAB L’BLUZ Featured Image

La tradizione gnawa che trascende i confini e si fonde al rock psichedelico marocchino.

Bab L’Bluz (letteralmente “La porta del blues”) gruppo franco-marocchino formatosi nel 2018 a Marrakech. La band si ispira alla musica tradizionale Gnawa e Hassani a cui combina rock, suoni psichedelici e blues.
Il progetto nasce dall’incontro della carismatica Yousra Mansour (voce, awisha, percussioni e guembri), cresciuta nella città di El Jadida sulla costa atlantica del Marcocco ascoltando la diva libanese Fairouz, la musica gnawa della vicina Essaouira, ma anche Janis Joplin, Oumou Sangaré ed Erykah Badu, e il francese Brice Bottin (guembri, chitarra, percussioni e cori) a Marrakech all’inizio del 2017. Entrambi appassionati di musica Gnawa, hanno deciso di imparare insieme a suonare il guembri, uno strumento a corde pizzicate della tradizione musicale di quei popoli. Hanno voluto combinare le loro influenze raffinatamente, rispettando il mondo analogico emerso negli anni ’60 e ’70, dando così vita alla composizione di un nuovo repertorio di 10 canzoni.
Dal 2018 la formazione vede la partecipazione di due amici musicisti di Lione, Hafid Zouaoui (batteria e cori) e Jérôme Bartolome (flauto, percussioni e cori) con cui il gruppo ha performato a festival internazionali come Arabesque, l’Boulevard, Rock Am Bach, Le Péristyle, l’Opera Underground di Lione, ARTE concerti.