Uncategorized

L'OPERA TRA PALCOSCENICO E SALOTTO

L'OPERA TRA PALCOSCENICO E SALOTTO Featured Image

Sharon Zhai, giovane soprano cinese, assieme al baritono basso toscano Alessandro Calamai, accompagnati dal pianista Corrado Ruzza, in un programma che prevede un tributo al bicentenario verdiano, ma non solo.

Programma
W.A. Mozart
– “Madamina, il catalogo è questo” da Don Giovanni Crudele…? Non mi dir” da Don Giovanni
– “La vendetta” da Le nozze di Figaro
Giuseppe Verdi
– Ballabili da Il trovatore (versione francese), per pianoforte
– “Caro nome” da Rigoletto
W.A. Mozart
– “Non più andrai” da Le nozze di Figaro
Johann Nepomuk Hummel
– Fantasia su un tema da Le nozze di Figaro op.124 per pianoforte
W.A. Mozart
– “Der holle Rache” da Il flauto magico
– “Là ci darem la mano”” da Don Giovanni

Sharon Zhai
Soprano cinese nazionalizzata australiana, sta rapidamente conquistando popolarità grazie al colore, alla luminosità ed alla naturale potenza del suo timbro vocale. Sharon ha conseguito due lauree in musica e canto lirico presso il conservatorio di Pechino (Repubblica Popolare della Cina) e il conservatorio di Sydney (Australia). Dopo il suo arrivo in Italia nel 2009 ha temporaneamente interrotto la sua carriera per un periodo di tre anni; ma non appena è ritornata a calcare i palcoscenici, i successi sono immediatamente ripresi. Per la stagione lirica 2013/2014 i suoi impegni includeranno il ruolo principale nell’opera americana “Jago” di Carlo Pedini con l’International Opera Theater di Philadelpia nel 2013 e svariati concerti in Philadelphia. Includeranno poi concerti nella stagione concertistica 2013/2014 di Villa Mazzucchelli a Brescia. Sharon parteciperà inoltre all’opera workshops del Maestro Umberto Finazzi dell’Accademia della Scala di Milano per la produzione di un’opera di Verdi. Sharon ha vinto nel 2004 il “Mietta Song Recital Award” in Melbourne (Australia) aggiudicandosi numerosi premi tra cui il Mietta travel scholarship, l’ O’Donnell Family Prize, nonchè awards for language tuition sia in Australia che in Europa assegnati dal Goethe Institut, dall’Istituto Italiano di Cultura, dall’ Alliance Francaise e dal Tait Memorial Trust. La decisione dei giudici al Mietta Song Recital Award è stata supportata dal premio del pubblico, aggiudicato anch’esso a Sharon.
Sharon si è esibita in opere e concerti in Europa, Australia e Asia. Nel 2009 si annovera la partecipazione al Macau International Music Festival, dove ha interpretato il Regina Coeli KV127 di Mozart accompagnata dall’orchestra di Macau e dall’ ARS NOVA Vocal Ensemble ungherese e, sempre in Macau, ha interpretato, da Il Trittico di Puccini, il ruolo di The Lover in Il Tabarro, di Sorella Osmina in Suor Angelica e di Lauretta in Gianni Schicchi. Le sue performance sono state trasmesse da ABC Classic FM e 3MBS. Sharon ha lavorato su base regolare con la Pacific Opera in Australia, con svariati concerti trasmessi live su 2MBS-FM Sydney. I ruoli interpretati includono The Queen of the Night in Die Zauberflote di Mozart, Madam Silberklang in Der Schauspieldirektor, Lizzie in Coffee Cantata di Bach, Celia in La Fedeltà Premiata di Haydn, Dido in Dido and Aeneas di Henry Purcel. Il repertorio include Madama Butterfly in Madama Butterfly di Puccini, Michaela in Carmen di Bizet, Musetta in La Boheme di Puccini, Gilda in Il Rigoletto di Verdi, la Bambola in Les contes d'Hoffmann di Offenbach, Lucia in Lucia di Lammermoor di Donizetti, Violetta in La Traviata di Verdi e Morgana in Alcina di Handel. Il repertorio appreso include Anna Bolena in Anna Bolena di Donizzetti, Donna Anna in Don Giovanni, Tosca in Tosca, Cleopatra in Giulio Cesare, la Contessa in Le nozze di Figaro.
Sharon ha lavorato con artisti di caratura internazionale, tra cui John Sutherland, Richard Bonynge, Bonoldo Giaiodi, Marget Baker Genovesi, Stephen Delaney, David Wakeham, Nico e Carol Castel, Joan Dornemann, Dennis Neil, Ned Canty, Karen Shepherd.
News:
• febbraio 2013: 1° premio assoluto al concorso Voci Liriche O.M.E.G.A. in Firenze;
• gennaio 2013: premio “Inner Wheel” Foggia per la migliore esecuzione di un’aria verdiana al 15° Concorso Lirico Internazionale “Umberto Giordano” in Lucera (Foggia);
• novembre 2012: 1° premio assoluto e assegnazione di tutti i premi previsti dal bando al 2° Concorso Internazionale di canto lirico “Magda Olivero” in Saluzzo (Cuneo);
• novembre 2012: debutto nel ruolo di Liu nell’opera Turandot presso il teatro San Giovanni Bosco di Bergamo;
• ottobre 2012: 1° premio assoluto al 2° Concorso Internazionale di canto lirico“Franca Mattiucci” in Canelli (Asti).

Alessandro Calamai
Basso-baritono, ha frequentato il Conservatorio “L.Cherubini” di Firenze sotto la guida della sig.ra A.Desderi; dopo aver seguito i corsi di perfezionamento sulla vocalità mozartiana tenuti da E.Schwarzkopf e A.Dermota, ha continuato il perfezionamento tecnico con A.Pola e repertorio con R.Capecchi. E' risultato vincitore di alcuni importanti concorsi fra cui: AsLiCo – Milano, Zucchelli – Bologna, Battistini – Rieti.
Si è esibito in alcuni fra i più importanti Teatri italiani ed esteri di: Firenze, Milano, Torino, Verona, Bergamo, Bologna, Roma, Bari, Venezia, Palermo, Catania, Parma, Napoli, Ferrara, Tokyo, TelAviv, Santander, Valencia, Salzburg, Hamburg, Frankfurt, Linz, Bordeaux, Lugano, Pechino, Shanghai, RAI, TVE, NHK, etc..
Ha collaborato con celebri Direttori d'orchestra come: R.Jacobs, P.Bellugi, S.Bychkov, C.Montanaro, J.Conlon, Z.Mehta, D.Oren, A.Lombard, S.Ozawa, M.Arena, N.Luisotti, C.Topilow, S.Ranzani, R.Frizza, M.De Bernart, D.Renzetti, K.L.Wilson, A.Campori, P.Fournillier, E.Joël, M.Plasson, A.Fogliani, J.Jones, A.Saura Llaser, O.Meir Wellber, G. Pehlivanian, N.Kabaretti, W.Gehlert, A.De Marchi, E.Müller, F.Mastrangelo, J.Reynolds, A.Guadagno, J.Kovatchev, G.Lanzetta, M.Mottadelli, R.Serio, F. Bonnin, etc..
Ha collaborato con Registi illustri,tra i quali: L.Ronconi, C.Comencini, F.Zeffirelli, M.Placido, H. De Ana, J.Miller, E.Nekrosius, G.Vick, G.Albertazzi, L.Bondy, M.Guardì, X.Albertì, P.L.Pizzi, L.De Fusco, G.Deflo, M.Gandini, T.Coleman, F.Valeri, N.Joël, M.Bolognini, I.Stefanutti, W.Landin, G.Zampieri, Z.Yimou, A.Tarabella, E.Gramss, R.Giacchieri, B.Montresor, R.Vallone, I.Nunziata, L.Dodin, etc..
La sua vocalità lo ha fatto particolarmente emergere nel repertorio del ”Buffo”, interpretando comunque svariati ruoli, fra i più significativi ricordiamo: Bartolo, Nardo, Leporello, Don Magnifico, Dulcamara, Maestro di scuola, Maestro di cappella, Geronimo, Conte Robinson, Don Pasquale, Mathieu, Fra’ Melitone, Salieri, Uberto, Griso, Mustafà, Haly, Sagrestano, Sprecher, Zweiter geharnischter Mann, Sharpless, Colline, Samuel, etc…
Ha al suo attivo numerose incisioni discografiche, tra cui: Il filosofo di campagna, I virtuosi ambulanti, Il Conte Policronio, La romanziera e l'uomo nero, Il divertimento dei numi e Traccollo per l'etichetta Bongiovanni.
Ha registrato il ruolo del Sagrestano da Tosca sotto la direzione di Seiji Ozawa ed ha preso parte all'incisione de La Traviata diretta da Zubin Mehta (ambedue per la Philips).
Ha inoltre inciso Die Brautwahl di F.Busoni, La contadina astuta di Pergolesi-Hasse la Messa da Requiem di G.B.Girolami, per l'etichetta Kikko Classic, e Eliogabalo di Cavalli per la Ducale.
Il basso-baritono Calamai svolge intensa attività concertistica di musica operistica e da camera, con un repertorio che spazia dalla musica Barocca a quella Contemporanea.

Corrado Ruzza
Pianista si è formato al Conservatorio di Verona perfezionandosi in seguito a Vienna con Paul Badura-Skoda. Ha inoltre approfondito gli studi con Norbert Brainin, Jörg Demus, Michele Campanella, Dario De Rosa e Ferdinand Rauter, che a Londra fu tra gli ispiratori e fondatori del Quartetto Amadeus.
Ha tenuto concerti in importanti sale in Europa, Stati Uniti e Russia, con repertori prevalentemente cameristici, ma anche come solista con complessi orchestrali. Molte le sue collaborazioni con importanti strumentisti e cantanti, tra gli altri il Trio di Verona, il Nuovo Ensemble, il violinista Cristiano Rossi, i flautisti Giampaolo Pretto e Andrea Griminelli e il violinista Domenico Nordio col quale ha realizzato un CD per Il Canale UNICEF. Con il celebre soprano russo Ljuba Kazarnovskaya tiene regolari tournée in tutto il territorio dell’ex-unione sovietica. È pianista stabile del Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto e pianista ufficiale del concorso internazionale AudiMozart! per strumenti a fiato di Rovereto presieduto da Marcello Abbado.
Dal 1989 è titolare della cattedra di Musica da Camera al Conservatorio “F. A. Bonporti” di Riva del Garda, nel quale cura anche progetti di ricerca e valorizzazione del patrimonio storico. Ha tenuto masterclasses e conferenze per la Sacramento Youth Symphony (Stati Uniti), per l’Accademia musicale di Kuopio (Finlandia) e per l’università di Magdeburgo (Germania).

Nella stessa categoria