di: Martin Scherman
con: Jurij Drevenšek, Aleš Kranjec, Anže Zevnik, Rok Kravanja, Danijel Malalan, Anđa Rupić, Luca Skadi, Virginia Immaculata
regia di: Alen Jelen
produzione: Skuc / Cankarjev Dom

Una storia d’amore commovente nella Germania prebellica quando i nazionalsocialisti presero il potere. Al centro la storia dell’omocausto, in cui migliaia di persone LGBT sono state identificate con un triangolo rosa e deportate nei campi di sterminio. Lo spettacolo triangolo rosa è un gioco senza tempo di amore, umanità, impotenza e speranza, ma anche pregiudizio, intolleranza e pogrom dai tempi più bui del XX secolo.

Una storia scomoda che esplora una zona d’ombra, il passaggio drammatico della stadia dagli Anni Trenta alla “Notte dei lunghi coltelli”. Attraverso la storia di Max, questo lavoro, scritto nel 1979 da Martin Sherman, racconta il passaggio dalla Berlino in cui l’omosessualità era tollerata, al clima di persecuzione di confronti dei gay successivo al 1934. Max è costretto a fuggire e a nascondersi con il suo convivente Rudy, ballerino di cabaret. La fuga si conclude tragicamente sul treno per Dachau, dove Max rinnega la sua omosessualità, prende a calci l’amante Rudy, preludio di un ulteriore dramma. Nel campo di concentramento Max, che ha finto di essere ebreo ed è stato bollato con la stella gialla, incontra Horst, che è marchiato con il triangolo rosa, simbolo riservato agli omosessuali, e tra i due cresce una storia d’amore delicata, improbabile, disperata.

organizzazione: Bonawentura

Ingresso € 12,00, riduzioni convenzionate € 10,00. Prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00

 

Leggi di più

Acquista ora il tuo biglietto!

15
mercoledì
gennaio
ore 19:30
Biglietti
Inizio Prevendita
Ingresso € 12,00, riduzioni convenzionate € 10,00. Prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00