evento on-line visibile gratuitamente fino a domenica 24 sul canale youtube del Teatro Miela
un esperimento tra teatro ragazzi e documentario
di Xenia De Luigi
con Martina Boldarin e Elisa Risigari
con la partecipazione della biologa marina Patrizia Patti
in collaborazione con Sabrina Morena
 

Uno spettacolo teatrale, indicato per i bambini delle scuole primarie, che si combina con le spiegazioni scientifiche della biologa marina Patrizia Patti e con le immagini degli animali del mare maltese dove ora opera la biologa. Un esperimento dove si combinano più piani per divertirsi con le avventure di una paperetta che naviga nell’oceano, e al contempo riflettere sul mare e sull’inquinamento.

Un porto d’oriente. Una nave, diretta a Venezia, sta salpando, carica di containers. A causa di una manovra sbagliata, va a sbattere contro un peschereccio. I containers cadono in acqua e si aprono. Da uno di questi, escono migliaia di paperette di gomma, pronte per allietare migliaia di bambini, durante il loro bagnetto serale. Le paperette, terrorizzate dall’accaduto, si stringono vicine, in attesa che gli uomini vengano a salvarle. Solo una di loro, Isotta, è felice di trovarsi a mollo.
E così, incurante delle fosche previsioni lanciatele della scatola che la conteneva e attirata dalla vastità del mare, volta le spalle al gruppo e prende il largo. Una volta in mare aperto però scopre che l’Oceano non è quel paradiso che immaginava: petrolio, rifiuti, scorie… Il mare, però, è anche popolato da molte creature interessanti, come un gabbiano ubriaco di petrolio, pesciolini colorati, balene centenarie e da altri personaggi malvagi, come ad esempio il terribile Pirata Puzzetta, un nanetto che traffica in rifiuti e che adora inquinare o come il terrificante vortice Aspiratutto, che divora tutto ciò che entra nella sua corrente circolare…Isotta dovrà affrontare molti pericoli nel suo viaggio in mezzo al mare, fino a quando non arriverà una nave di Greenpeace in soccorso della piccola naufraga, con a bordo una bambina di nome Gaia.
Non appena lei e Isotta s’incontreranno, la paperetta capirà il senso della suo viaggio: far felice quella bambina.

organizzazione: Bonawentura in collaborazione con Associazione Culturale “La luna al guinzaglio”