Festival e Rassegne

PEQUOD itinerari di letteratura e giornalismo

DESTRA, SINISTRA E VICEVERSA  

L'Europa al bivio

DESTRA, SINISTRA E VICEVERSA   Featured Image

Antonello Caporale, giornalista de «Il fatto quotidiano», coautore, insieme a Salvatore Merlo, del libro “Destra, sinistra e viceversa. Catalogo breve delle virtù nascoste dei progressisti” (Edizioni Marsilio 2024 ) dialoga con il giornalista e Presidente di Bonawentura/Teatro Miela Enzo D’Antona.  
Quadri scenici: Alessandro Mizzi e Maurizio Zacchigna

Una discussione su destra e sinistra in vista dell’appuntamento delle elezioni europee.

Il dibattito, arricchito da proiezioni e dai quadri scenici, prenderà spunto dal recente libro edito per Marsilio “Destra, sinistra e viceversa. Catalogo breve delle virtù nascoste dei progressisti”, scritto dal giornalista de «Il fatto quotidiano» Antonello Caporale insieme al giornalista parlamentare e vicedirettore del «Foglio» Salvatore Merlo.
Destra e sinistra ormai pari sono? O restano due visioni alternative del mondo? E quali battaglie ciascuna dovrebbe portare avanti per il bene dell’Italia? Ecco alcuni dei temi del libro e anche del dibattito che vedrà Caporale dialogare con il giornalista e Presidente di Bonawentura/Teatro Miela Enzo D’Antona su programmi e prospettive degli schieramenti politici che in giugno si contenderanno la maggioranza al Parlamento Europeo.
Le elezioni europee 2024 (anno di elezioni anche in Stati Uniti, Brasile, India, Indonesia, Pakistan e molti altri Paesi), coinvolgeranno quasi 400 milioni di elettori e saranno un test decisivo per capire in che direzione sta andando e andrà la politica mondiale nei prossimi anni.

«Le battaglie sono popolari quando sono avvertite come necessarie da una parte rilevante della società. Sarebbe bello se i progressisti mettessero l’Italia davanti allo specchio e dicessero: ecco come vorrei cambiarti»
Antonello Caporale

«Il desiderio di un elettore riluttante è una destra che non sia vittima del proprio passato, né destinata a perpetuare gli schemi berlusconiani; de-ideologizzata, maggioritaria, anti-populista, capace di parlare e raccogliere consensi anche a sinistra»
Francesco Merlo

Nella stessa categoria