Cinema

Trieste Science + Fiction Festival

TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL

TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL Featured Image

ore 14.30:
FUORI DALLA CAVERNA
Alessio Attardi, Nina J. Kors
Italy 2023, 20’
Camminando nei vari laboratori dell’INFN sparsi in Italia, piccoli gruppi di giovani scoprono cosa vuol dire fare fisica, chi sono i moderni scienziati, cosa significa pensare al futuro mentre si fa ricerca pura. I giovani adulti si sorprendono a toccare con mano una realtà internazionale di eccellenza scientifica fatta di concretezza, idee e anche bellezza, passione, slancio al futuro e ironia.
Nato grazie al progetto What Next? Giovani che raccontano il futuro, vincitore del bando Physics Involving People (2020) finanziato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, il progetto vede il coinvolgimento sui social media e nelle sedi dell’INFN di giovani con un target di età tra i 16 e i 30 anni.

ore 15.15:
L’ALTRO LATO DELLA LAMA
Daniele Cucumazzo
Italy 2023, 20’
È il primo giorno in una nuova scuola per Anna, una giovane introversa, incapace di integrarsi con i compagni o di farsi comprendere dagli insegnanti. L’ostilità la fa precipitare in un’oscura spirale discendente verso la follia: ma Anna non è la sola ad aggirarsi nei corridoi dell’istituto… o sì?
Progetto sviluppato all’interno dell’’Istituto Professionale “L. Galvani”, come percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO) per la classe IV IP A, dal titolo Professionisti del Cinema a Scuola, per la realizzazione di un prodotto audiovisivo da parte degli studenti, nella sua interezza (dalla produzione e alla distribuzione), affiancati da professionisti del settore.

ore 16.30:
LOW-TECH
Adrien Bellay
Francia 2023, 93’
In un momento in cui le nostre società precipitano in un disordine senza precedenti e fanno affidamento all’escalation tecnologica, alcuni scelgono, al contrario, di investire nella sobrietà della low-tech. Questo approccio ecologico consiste nel progettare o diffondere tecniche e conoscenze utili, sostenibili e accessibili a tutti. Il regista Adrien Bellay ci accompagna in un viaggio per conoscere le persone che lottano per democratizzare questo approccio: giovani ingegneri, agricoltori o imprenditori, che riparano da soli le cose di ogni giorno, producono energia e si fabbricano i propri mezzi di produzione. Questi pionieri ci danno un’idea di come potrebbe essere il mondo di domani.

ore 18.30:
SOLARIS MON AMOUR
Kuba Mikurda
Poland 2023, 47’
Uno straordinario documentario realizzato con materiali d’archivio e ispirato a Solaris di Stanislaw Lem. Una storia ipnotica e intima sulla perdita, il lutto e la memoria. Sono stati utilizzate sequenze da 70 film prodotti dal Centro per il Documentario di Łódź negli anni ‘60, e il primo adattamento radiofonico del romanzo. Il regista Kuba Mikurda ricorda che “Lem inizia a scrivere Solaris nello stesso anno in cui esce il film Hiroshima Mon Amour di Alain Resnais. Come il film di Resnais, anche Solaris è uno studio affascinante su come la memoria post-traumatica e la soppressione della memoria si fanno strada nell’inconscio e chiedono di esprimersi.”

ore 21.00:
DOTTOR PIRA: ROBOTS E INTELLIGENZE ARTIFICIALI
Robots e intelligenze artificiali:
un sano antagonista per mantenerci in forma
Uno spettacolo di Dottor Pira
Negli ultimi tempi, i discorsi di attualità sono praticamente sovrapponibili ai più classici temi della fantascienza. Tutti hanno le loro opinioni, più o meno approfondite, su robots e intelligenze artificiali, e sempre più spesso, volenti o nolenti, ci abbiamo a che fare. Ma la questione è: come ci possiamo comportare nei loro confronti? Ci fa bene avere dei robot che ci fanno da servitori, o diventeremo dei rammolliti? È giusto abbandonare dei robots su Marte tutti soli? Il Dottor Pira è il primo fumettista ad aver utilizzato la tecnologia Powerpoint per presentare i suoi libri al pubblico. Dopo anni di pratica, ha iniziato a usare lo stesso mezzo per fare ricerca. In questo Powerpoint c’è gran parte dell’indagine che ha effettuato per scrivere il suo ultimo libro Gabonzo, l’invincibile Robot edito da Feltrinelli Comics. Dove si giunge alla conclusione che, per vivere in forma, i robots dovrebbero essere, come nella più classica fantascienza da botteghino, ostili ordigni meccanici che odiano l’umanità.

ore 22.00:
THE WEIRD KIDZ
Zach Passero
USA 2023, 80’
Dug, Mel e Fatt sono dei ragazzini dodicenni che passano le giornate nel loro sobborgo deserto. Il fratello maggiore di Dug, Wyatt, porta il trio in campeggio in un canyon con la sua nuova, fantastica fidanzata Mary. La ragazza non passa di certo inosservata a Mel e Fatt, appena entrati nella pubertà. Dug è invece ancora un bambinone interessato a marshmallow abbrustoliti e storie di fantasmi. A una stazione di servizio, il benzinaio racconta al gruppo del “Night Child”, una creatura antica che si nutre di turisti. Film d’avventura, storia di formazione, leggenda metropolitana e film dell’orrore, il tutto raccontato in una commedia di animazione.

ore 00.00:
MARIA
Gabriel Grieco, Nicanor Loreti
Argentina 2023, 70’
Presentato dal regista Gabriel Grieco
Maria Black è la più grande pornostar del 2024. Quando entra in coma dopo un incidente d’auto, la diagnosi è nerissima. Poi il suo corpo scompare dall’ospedale, scatenando speculazioni giornalistiche, ma presto la cosa viene dimenticata. Fino al 2027, quando sembra che Maria sia rinata e sia ansiosa di riprendere la sua carriera nel cinema per adulti. Il regista Dario George la vuole nella sua nuova produzione, ma quando la ragazza muore tragicamente durante le riprese, escogita uno scioccante piano per insabbiare l’incidente. Ma adesso Maria fa parte del “Progetto Metropolis” ed è assetata di vendetta.

Nella stessa categoria