Musica

ANNA KRAVTCHENKO

<strong>ANNA KRAVTCHENKO</strong> Featured Image

Pianoforte

Robert Schumann (1810 – 1856)
Gesänge der Frühe op.133
1.Im ruhigen Tempo
2.Belebt, nicht zu rasch
3.Lebhaft
4.Bewegt
5.Im Anfange ruhiges, im Verlauf bewegtes Tempo

3 Fantasiestücke op.111
1.Sehr rasch mit leidenschaftlichem vortrag
2.Ziemlich langsam
3.Kräftig und sehr markirt

Robert Schumann (1810 – 1856) – Franz Liszt (1811 – 1886)
Widmung op.25 
Innig, lebhaft

Johannes Brahms (1833 – 1897)
Sonata in fa minore op.5 n.3
1.Allegro maestoso
2.Andante. Andante espressivo
3.Scherzo. Allegro energico
4.Intermezzo. Andante molto
5.Finale. Allegro moderato ma rubato

Anna Kravtchenko
Definita dal quotidiano olandese Het Parool “il miracolo della tastiera”, Anna Kravtchenko si impone nel panorama del pianismo internazionale dopo aver vinto nel 1992, a soli 16 anni, il primo premio all’unanimità al prestigioso Concorso Internazionale “Ferruccio Busoni”. Il New York Times scrive di lei: “Il suono luminoso e le sue poetiche interpretazioni a volte possono portare gli ascoltatori alle lacrime”.
Nel corso della sua carriera ha suonato per le maggiori istituzioni musicali europee, come la Philharmonie di Berlino, la Goldener Saal del Musikverein di Vienna, il Concertgebouw di Amsterdam nella “Meesterpianisten serie”, la Tonhalle di Zurigo, la Sala Verdi di Milano per le “Serate musicali”, per citarne alcuni. Si è esibita, inoltre, in Giappone, in Sud Africa, negli Stati Uniti e in Canada. Ha suonato con importanti orchestre italiane e straniere, tra le quali la BBC Philharmonic Orchestra, la Swedish Radio Symphony, la Baltimora Symphony Orchestra, Bayerischer Rundfunk Orchestra, l’Orchestra da Camera di Losanna e molte altre, collaborando con numerosi direttori tra i quali G. Albrecht, D. Gatti, J. van Zweden, A. Wit, W. Weller, G. Pichler, J. P. Tortelier, A. Shelley, R. Gotoni, D. Sitkovetsky, P. Kogan, M. Brabbins, V. Sinaiski, J. Swensen, G. Pehlivanian, N. Alexeev, H. Wallberg, M. Eichenholz, P. Vronsky, G. Rath, H. Wallberg, S. Soltesz, C. Mandeal.
Attiva anche nella musica da camera, si è esibita al fianco di Enrico Dindo, Pavel Berman, Sergej Krylov, Georg Hoertnagel, Stefan Milenkovich, Ole Edvard Antonsen.
Nel 2006 ha registrato un CD per la Decca Records, con un programma interamente dedicato a Chopin. Nello stesso anno Anna Kravtchenko ha vinto negli USA l’International Web Concert Hall Competition. Il suo CD per la Decca dedicato a Liszt è stato recensito con cinque stelle e ha ricevuto l’assegnazione del titolo “CD del mese” sulle principali riviste italiane comprese Amadeus, Classic Voice, Suonare News e Musica.
Anna Kravtchenko, dopo essere stata docente per ben 15 anni presso l’Accademia Pianistica di Imola, dal 2013 è docente di Pianoforte presso il Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano.

Nella stessa categoria

Ven 10 Feb 21:00H

Miela Music-Live