Satierose

SATIEROSE 2024

KIND OF SATIE

New music around Erik Satie

KIND OF SATIE Featured Image

un progetto di e con
Andrea Pandolfo – tromba e flicorno, voce recitante, canto, direzione artistica
Michelangelo Rinaldi  – fisarmonica, pianoforte, piano giocattolo
André Lislevand – viola da gamba, voce recitante, elettronica

Kind of Satie trae origine dall’incontro dei tre musicisti con le surreali e graffianti indicazioni di espressione di Erik Satie, raccolte e tradotte in Italiano, in ordine alfabetico, da Ornella Volta ne “I quaderni di un mammifero” (Adelphi editore, Italia, 1980). Il brano Impassibile Infiammato che le racconta in musica, è il baricentro poetico da cui, per cerchi concentrici, tutti gli altri brani vengono illuminati.
Il concerto è un viaggio nella poetica di Satie, trasfigurata attraverso la sensibilità di musicisti che hanno alle spalle molti anni di sperimentazione, anche condivisa, in sonorità niente affatto consuete e mainstream.

Kind of Satie è composto  da  brani  originali,  musica  (e  parole)  di  Erik  Satie,  libera  improvvisazione  e  brevi incursioni nel repertorio  barocco per viola da gamba.

“Le Trois sonneries de la Rose+Croix (1892) e Sports et Divertissements (1914), composti da Satie in un arco temporale  che  va  tra  la  fin  siècle  e  l’inizio  della  Prima  Guerra  Mondiale,  sono  la  matrice  delle  nostre composizioni originali e, più in generale, fonte di ispirazione per la costruzione della forma e del contenuto della nostra creazione artistica.
Le  due  opere  –  che  compaiono  a  volte   esplicitamente,  a  volte  solo  come  pura  evocazione  concettuale  – costituiscono  due  polarità  opposte,  ricche  di  stimoli  compositivi:  il  respiro  ampio  e  ricco  di  suggestioni esoteriche  del  primo,  La  brevità  fulminante  e  la  potente  inventiva  senza  condizionamenti  di  linguaggio  del secondo.
Ma i due brani scandiscono anche una polarità storico-temporale che, traslata di un secolo, è piena di assonanze e rimandi alla nostra vita di uomini di oggi: la loro musica risuona in noi che, come Satie, siamo passati dalla giovinezza ambiziosa al disincanto di un età adulta segnata da un mondo che, esattamente un secolo dopo, va nuovamente in pezzi.
Quanto  di  attuale  nel  2023  tra  sempre  nuove guerre  ed  una  Crisi  Climatica  incombente  c’è  in  Sports  et Divertissements,  che  raccontano  la  “spensieratezza  imbelle”  della  bella  e  buona  borghesia  francese  a  poche settimane dell’inizio della Prima Guerra Mondiale?
Quanto  di  attuale  e  condivisibile  per  noi  musicisti  c’è  nella  rottura  militante  di  Erik  Satie  delle  convenzioni  musicali, spesso così svuotate di senso nella sua epoca e nella nostra?
Dal punto di vista formale Le Trois sonneries de la Rose+Croix e Sports et Divertissements sono il fil rouge che annoda e integra tra loro i brani originali da noi composti, la musica per viola da gamba di Marin Marais e, non ultimo,  “l’universo delle parole” che Satie amava annotare come sottotesto o come bizzarre annotazioni di espressione  nelle partiture dei suoi brani, sempre solo ad esclusivo uso degli interpreti. Nel nostro lavoro le parole vengono invece rivelate: scandite, recitate, cantate, diventano parte integrante del mosaico sonoro.  Siamo convinti che, rivelare ciò che Satie volesse rimanesse nascosto, non costituisce più un tradimento:  riteniamo di valorizzare la poetica di Erik Satie nello smitizzarlo, nel farlo scendere dal piedistallo impolverato dell’autore accademico ed intoccabile. È, secondo questa logica che proponiamo  un suono mai prima udito, sorprendente per capacità di suggestione e trasparenza, un suono realizzato tramite l’incontro della viola da gamba a volte trattata elettronicamente  con la tromba moderna e il flicorno, la fisarmonica,  il pianoforte e il piano giocattolo.
In Kind of Satie la scrittura musicale passa dai toni più intimi alle evocazioni  orchestrali, dal minimalismo all’improvvisazione  libera,  dal  contrappunto  in  stile  rinascimentale all’uso dell’elettronica  che  trasfigura  con delicatezza sonorità rock-jazz.”
Andrea Pandolfo

Programma:
La mosca cieca
Andrea Pandolfo (inspired by Erik Satie’s Colin Maillard [Sports & Divertissements, 6])
Il corale
Choral inapétissant by Erik Satie | L’immangiabile è corale by Andrea Pandolfo
Morbidamente Rosacrociano
Michelangelo Rinaldi (inspired by Erik Satie’s Sonnerie de la Rose+Croix)
Brothers
Paolo Pandolfo
Albertone sui baffi di Satie
Andrea Pandolfo
Sonneries de la rose+croix
Erik Satie (elaborated upon by Michelangelo Rinaldi, Paolo Pandolfo, Andrea Pandolfo)
Il Flirt 
Le Bijou by Marin Marais, elaborated upon by Paolo Pandolfo | Le Flirt by Erik Satie | Il flirt by Andrea Pandolfo | Le Bijou by Marin Marais, elaborated upon by Paolo Pandolfo
Respiro
Paolo Pandolfo
Impassibile Infiammato
Andrea Pandolfo, Ornella Volta
Sogno coniugale
Michelangelo Rinaldi
La Caccia
Andrea Pandolfo (inspired by Erik Satie’s La Chasse [Sports & Divertissements, 3])
La maritata
Le Réveil de la mariée by Erik Satie, elaborated upon by Paolo Pandolfo, Michelangelo Rinaldi | La Mariée by Marin Marais, elaborated upon by Paolo Pandolfo
Preghiera Rosacrociana
Michelangelo Rinaldi (inspired by Erik Satie’s Sonnerie de la Rose+Croix)
Valzer Rosacrociano
Michelangelo Rinaldi (inspired by Erik Satie’s Sonnerie de la Rose+Croix)

Testi:
Le Flirt
Ils se disent de joies choses, des choses modernes:
comment allez-vous? – Ne suis-je pas aimable? – laissez moi? – vous avez des gros yeux.. – je voudrais être dans la lune – il hoche la tête
Le Réveil de la Mariée
Arrivé du cortège – Appels – Lévez-vous! – Guitars faites avec de vieux chapeaux – Un chien danse avec sa fiancée
Impassibile Infiammato
indicazioni di espressione di E.Satie in ordine alfabetico
(Raccolte e tradotte in italiano da Ornella Volta)

Nella stessa categoria