Musica

cromatismi

TRIO JOHANNES con SIMONIDE BRACONI e PAOLO BORSARELLI

TRIO JOHANNES con SIMONIDE BRACONI e PAOLO BORSARELLI Featured Image

piano trio con viola e contrabbasso

Franz Joseph Haydn (1732 – 1809)
Trio in fa diesis minore Hob.XV:26
1.Allegro
2.Adagio cantabile
3.Finale. Tempo di menuetto 

Gustav Mahler (1860 – 1911)
Quartettsatz
1.Nicht zu schnell. Entschlossen
2.Scherzo 

Simonide Braconi 
Après Schubert

Franz Schubert (1797 – 1828)
Quintetto in la maggiore op.114 D 667 “Forellen Quintett”
1.Allegro vivace 
2.Andante 
3.Scherzo. Presto
4.Tema. Andantino
5.Allegro giusto
Trio Johannes

Il Trio Johannes
nasce nel 1993 dall’incontro del violinista Francesco Manara, del pianista Claudio Voghera e del violoncellista Massimo Polidori, compagni di studi all’interno del Conservatorio di Torino, con in comune una grande passione per la musica da camera.
I tre musicisti vantano individualmente importanti affermazioni: Francesco Manara nel 1992 viene scelto da Riccardo Muti per ricoprire il posto di Primo Violino solista nell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e nel 1993 vince il Primo Premio al Concorso Internazionale di Ginevra; Massimo Polidori, dopo aver vinto il Primo Premio di Virtuosité del Conservatorio di Ginevra, ricopre dal 2000 il posto di Primo Violoncello nell’Orchestra del Teatro alla Scala; Claudio Voghera, docente di Pianoforte principale presso il Conservatorio di Torino, nel 1993 vince il Grand Prix de Sonates Violon et Piano dell’Accademia di Losanna. Il Trio Johannes, grazie ad una borsa di studio della De Sono Associazione per la Musica, ha studiato presso la Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera del Trio di Trieste, e si è affermato presto in numerosi concorsi nazionali e internazionali: nel 1998 ha vinto il Secondo Premio al III Concorso Internazionale Premio Trio di Trieste, nel 1999 il Secondo Premio al 3rd International Chamber Music Competition di Osaka e nel 2001 il Primo Premio del 50th Concert Artists Guild Competition di New York; in seguito a questo successo ha debuttato negli Stati Uniti suonando per le principali società concertistiche, tra le quali, la Weill Recital Hall della Carnegie Hall a New York, la Pittsburgh Chamber Music Society e la Market Square Concerts di Harrisburg. In Italia è regolarmente ospite delle più importanti società concertistiche quali gli Amici della Musica di Padova, il Bologna Festival, il Ravenna Festival, la Società dei Concerti di Milano, l’Unione Musicale di Torino, il Festival MiTo, il Teatro alla Scala di Milano; ha effettuato tournée in Sud America suonando nelle principali sale da concerto di Argentina, Uruguay e Brasile. Le incisioni discografiche del Trio comprendono l’integrale dei Trii e Quartetti con pianoforte di Brahms per il magazine musicale “Amadeus” e un CD dedicato alla musica da camera di Ravel.

Simonide Braconi
Nato a Roma, Simonide Braconi si è diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio S. Cecilia di Roma e successivamente alla Musikhochschule di Freiburg in Germania, studiando rispettivamente con i maestri S. Esposito e K. Kashkashian. Si è perfezionato con B. Giuranna (Fondazione Stauffer di Cremona) e J. Bashmet (alla Chigiana di Siena, diploma di merito nel 1991 e nel 1992). È stato premiato in diversi concorsi internazionali, tra cui Colonia e il Lionel Tertis Competition in Inghilterra. Prima Viola dell’Orchestre des jeunes de la Méditerranée, membro dell’Orchestra della Comunità Europea, ha collaborato in qualità di Prima Viola con l’Orchestra dell’Accademia di S. Cecilia a Roma e nel 1994, a soli 22 anni, è stato prescelto da Riccardo Muti a ricoprire lo stesso ruolo nell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Successivamente è stato invitato a suonare nei Berliner Philharmoniker. In musica da camera ha collaborato con artisti quali S. Accardo, J. Rachlin, T. Brandis, M. Rizzi, A. Sitzkovesky, P. Vernikov, D. Nordio, M. Argerich, B. Canino, J. Swann, I. Golan, R. Filippini, E. Dindo, G. Sollima, N. Gutman, F. Petracchi, Trio di Parma, Henschel Quartett, E. Pahud, J. Carreras e da solista con direttori tra i quali W. Sawallisch e R. Muti. Insieme alle altre prime parti dell’Orchestra del Teatro ha costituito il Quartetto d’archi della Scala compiendo tournée negli Stati Uniti, Sudamerica, Francia, Germania, Giappone e nelle maggiori società concertistiche in Italia. Membro di giurie in diversi concorsi internazionali, tra cui Ginevra, è regolarmente invitato a tenere corsi in importanti istituzioni, come la Arts Academy a Roma. Tra le varie orchestre con le quali ha collaborato da solista spiccano l’Orchestra Stabile di Bergamo G. Donizetti, l’orchestra Accademia I Filarmonici, la United Europe Chamber Dershane Orchestra, l’Orchestra Filarmonica della Scala con la quale ha interpretato con successo la Kammermusik n. 5 di Hindemith sotto la direzione di W. Sawallisch, e l’Orchestra Sinfonica Cherubini con la quale ha interpretato la Sinfonia Concertante di Mozart sotto la direzione di R. Muti. Attualmente è docente presso la Milano Music Master.

Paolo Borsarelli
Diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino sotto la guida di Enzo Ferraris, Paolo Borsarelli si è in seguito perfezionato, grazie a una borsa di studio triennale della De Sono, con Ludwig Streicher presso la Musik-Hochschule di Vienna. In qualità di Primo Contrabbasso ha collaborato con numerose orchestre in Italia, Germania, Francia e Israele, sotto la direzione di maestri quali C. Abbado, Z. Mehta, L. Maazel, D. Harding, P. Boulez e D. Gatti. È stato invitato dalla Mahler Chamber Orchestra ad eseguire Lieutenant Kijé di Prokof’ev sotto la direzione di Claudio Abbado. Ha partecipato a numerosi concerti per importanti festival, suonando nelle sale più prestigiose del mondo; ha inoltre effettuato numerose registrazioni per Deutsche Grammophon, Decca, Emi, Virgin e Radio Classique. Nel 2006, è stato invitato da Abbado come membro della Lucerne Festival Orchestra con la quale in questi anni si è esibito a Lucerna e in numerose tournée internazionali. Molto attivo in formazioni cameristiche, ha suonato con i Solisti della Mahler Chamber Orchestra, i Solisti dell’Orchestre National du Capitole de Toulouse, con prime parti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, del Teatro alla Scala, con l’Orchestra da camera I Solisti di Pavia, l’Orchestra da camera di Mantova e tante altre. È titolare della cattedra di Contrabbasso presso il Conservatorio di Torino e presso la Faculty of Arts Maastricht of Zuyd University.

Nella stessa categoria

Ven 10 Feb 21:00H

Miela Music-Live